Finmeccanica ottiene maxi appalto per gli elicotteri

Finmeccanica ha recentemente posto a segno un importante colpo, mediante la propria divisione Elicotteri. Come ricordato dal quotidiano Il Sole 24 Ore, il gruppo guidato da Mauro Moretti si è infatti aggiudicato un contratto da 100 milioni di euro per la fornitura alla Marina Militare delle Filippine di due elicotteri Agusta Westland AW159.

Stando alle caratteristiche del contratto, i velivoli “prenotati” saranno prodotti presso lo stabilimento della divisione Elicotteri di Yeovil, nel Regno Unito, e verranno consegnati all’acquirente nel corso del 2018. Gli AW159 destinati al mercato filippino, verranno dotati di un’ampia gamma di equipaggiamenti qualificati per il compimento di diverse missioni, e dedicati principalmente a compiti antisommergibile e antinave.

Proprio in virtù della moderna configurazione, gli elicotteri prenotati dal partner filippino potranno svolgere anche altre missioni quali ricerca e soccorso, sorveglianza e pattugliamento marino. “Questo contratto conferma la fiducia delle Filippine nei confronti delle soluzioni di Finmeccanica a garanzia della sicurezza del paese – ha dichiarato sulle pagine dello stesso quotidiano economico finanziario il numero uno di Piazza Monte Grappa, Mauro Moretti – e rappresenta un ulteriore riconoscimento, sul mercato internazionale, della sua leadership nell’importante settore degli elicotteri per impieghi marittimi e navali”.

Dalle dichiarazioni formulate dal top manager, ne deriva anche un crescente apprezzamento dell’AW159, venduto alle Filippine unitamente a un pacchetto di addestramento e di supporto, con le Filippine stesse che andranno così ad aggiungersi a Regno Unito e Repubblica di Corea tra i clienti di questo velivolo, che rappresenta la più innovativa evoluzione di un prodotto storico dell’industria elicotteristica navale, come il Lynx – nato sul finire degli anni ’60 nello stesso stabilimento inglese di Yeovil (lo stabilimento dove verranno ora prodotti gli esemplari prenotati dal partner filippino) della vecchia Westland Helicopters e successivamente aggiornato e modificato – di cui sono stati consegnati oltre 400 esemplari nel mondo fmo ad oggi.

Per Finmeccanica, le Filippine, dopo la Corea del Sud, sono il secondo cliente in termini di esportazione del velivolo, oramai uno dei massimi punti di forza strategici per la società, destinata nel corso dei prossimi mesi a subire una repentina evoluzione che la proietterà nel prossimo panorama internazionale, anche attraverso una strategia di nuova focalizzazione sul brand. L’appalto ora siglato da 100 milioni di euro, non può che fungere da ideale biglietto da visita e spunto propulsivo per i prossimi passi di sviluppo della compagine, a livello internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *