Vodafone chiude trimestre oltre le attese

Published by:

phone-cards-1086458_960_720

Vodafone ha annunciato di aver chiuso il primo trimestre dell’esercizio fiscale (al 30 giugno 2016) con vendite in crescita. Merito – ma non solo – delle buone prestazioni delle proprie attività europee, che hanno dato una discreta stabilità a una parte del proprio bilancio. La società britannica, che è attualmente second leader nella telefonia mobile per numero di abbonati, dietro China Mobile, ha infatti visto i ricavi salire nel trimestre del 2,2 per cento, contro un aumento dell’1,9 per cento, frutto della media delle stime del consenso, e contro il + 2,5 per cento del primo trimestre (solare) dell’anno e, infine, contro il + 0,8 per cento di un anno fa. Continue reading

Esportazioni ancora in calo

Published by:

arton27406

Le esportazioni italiane? Ancora in calo, ancora una volta. Come già si è avuto modo di osservare nel corso degli ultimi mesi, il commercio estero tricolore ha infatti perso quella spinta che permetteva all’Italia di rimanere a galla nel corso della crisi economica: le esportazioni, che tanta “fortuna” avevano portato al Sistema Italia in un contesto di frana della domanda locale, stanno infatti continuando a caratterizzare un andamento piuttosto altalenante, alternando delle prestazioni incoraggianti a dei passi indietro che hanno come risultato quello di gettare ben più di qualche ombra sul futuro del commercio estero tricolore. Continue reading

Cosa è la nuova Toyota Yaris Trend Platinum Edition

Published by:

vehicle-193213_960_720

Interessanti novità in casa Toyota. La compagnia asiatica ha infatti scelto di lanciare la nuova Yaris in abbinamento a un nuovo allestimento che è evidentemente pensato per gli automobilisti che sono maggiormente attenti allo stile al design. Dunque, dopo il lancio delle versioni Red e Bi-Tone, Toyota ha scelto di dare il via al lancio della nuova Trend Platinum Edition, un allestimento che è abbinabile a tutte le motorizzazioni finora disponibili, e che può dunque essere integrato anche alla nuova e inedita Hybrid. Continue reading

Aprile in tv, ecco i canali più visti

Published by:

old-691069_960_720

Aprile è stato un mese di test molto importante per la nuova strategia di diffusione dei contenuti del gruppo Sky, che ha varato un’ampliamento della gamma di trasmissioni ‘free’ sul proprio Tv8. Proprio il canale 8, denso ora di contenuti appetibili (e un tempo riservati solamente alla pay tv satellitare, come Italia’s got talent o MotoGp o ancora le partite di Europa league) è riuscito a salire all’ottavo posto assoluto per ascolti, dietro la presenza oramai consolidata delle tre reti Rai, delle tre reti Mediaset e di La7. Tv8 si difende comunque con il suo 1,41 per cento di share sulle 24 ore, l’1,7 per cento in prime time e il 2,3 per cento in seconda serata. Continue reading

Lavoro sopra i 50 anni, migliorano le condizioni di base

Published by:

innovation_management

Sono in miglioramento le condizioni di lavoro per gli over50. Stando alle più recenti analisi, infatti, da un lato si riduce il numero dei senior che perde il lavoro, e dall’altro stanno calando anche i tempi per la loro ricollocazione. È vero che spesso diminuisce anche la retribuzione corrisposta nelle nuove collocazioni lavorative, ma gran parte di queste sono a tempo indeterminato.

A sancirlo è l’ultimo Report di Uomo e Impresa, la società di Outplacement del Gruppo Umana che ha condotto una indagine sul supporto individuale alla ricollocazione di figure professionali adulte. Un report dal quale emerge anzitutto che le persone che scelgono di avvalersi del servizio di outplacement hanno fra i 40 e i 55 anni, sono in prevalenza uomini; impiegati, quadri, dirigenti, semplici operai; arrivano prevalentemente dal settore dell’Ict (oggi caratterizzato da un elevato turnover) o da aziende metalmeccaniche, e spesso con una ottima professionalità o un curriculum di rilievo. Continue reading

Epatite A, B e C: una guida per non commettere errori

Published by:

trees-358418_960_720

Quando si parla di “epatite“, occorre ricordare che si parla in realtà di una ipotesi ben diversificata al proprio interno, fin dalle principali ripartizioni in epatite A, B e C. Ma cosa significa?

Cominciamo con l’epatite A, la meno pericolosa, che guarisce da sola (servono solo il riposo e una dieta leggera per un paio di mesi). Naturalmente, questo non vuol dire che non possa essere fastidiosa, visto che può provocare sintomi quali nausea, vomito, diarrea, pelle gialla, febbre e dolore addominale. L’epatite A si contrae per via oro-fecale (vale a dire attraverso i cibi o gli oggetti contaminati dalle feci di una persona infetta), ed è determinata prevalentemente dall’assunzione di alimenti come frutti di mare, acqua o frutta, soprattutto se consumati nei Paesi del bacino mediterraneo, del sud America, dell’Africa o del mar Baltico, i cui acquedotti non sono sicuri. Per evitare problemi, ricordate che il virus non sopravvive a temperature superiori a 85 gradi, e che occorre sempre sciacquare con cura le verdure e consumare i mitili dopo una cottura completa. Continue reading

Finmeccanica ottiene maxi appalto per gli elicotteri

Published by:

helicopter-615168_960_720

Finmeccanica ha recentemente posto a segno un importante colpo, mediante la propria divisione Elicotteri. Come ricordato dal quotidiano Il Sole 24 Ore, il gruppo guidato da Mauro Moretti si è infatti aggiudicato un contratto da 100 milioni di euro per la fornitura alla Marina Militare delle Filippine di due elicotteri Agusta Westland AW159.

Stando alle caratteristiche del contratto, i velivoli “prenotati” saranno prodotti presso lo stabilimento della divisione Elicotteri di Yeovil, nel Regno Unito, e verranno consegnati all’acquirente nel corso del 2018. Gli AW159 destinati al mercato filippino, verranno dotati di un’ampia gamma di equipaggiamenti qualificati per il compimento di diverse missioni, e dedicati principalmente a compiti antisommergibile e antinave. Continue reading

Porsche chiude il 2015 con risultati da record

Published by:

porsche1

Porsche, la nota casa automobilistica di Stoccarda riconducibile al gruppo Volkswagen, ha aggiornato per il quinto anno consecutivo i propri record finanziari chiudendo il 2015 con ricavi e utile operativo in incremento del 25 per cento, rispettivamente a 21,5 miliardi di euro e 3,4 miliardi di euro, grazie a un incremento dei volumi del 19 per cento a oltre 225 mila unità. L’utile netto è inoltre migliorato da 2,2 miliardi di euro a 2,33 miliardi di euro.

Commentando gli ottimi risultati ottenuti, l’amministratore delegato Oliver Blume ha parlato di “straordinari risultati anche per gli standard di Porsche”, evidenziando come il percorso di crescita avviato negli ultimi anni grazie a forti investimenti nell’ampliamento della gamma sta proseguendo, con un incremento delle vendite nel primo bimestre del 14 per cento a oltre 35 mila veicoli. Continue reading

Italia, bene le riforme ma per l’Ocse non basta

Published by:

nErR9fq

L’Italia è tra i Paesi che più hanno speso attenzione e investimenti sul fronte delle riforme. Tuttavia, ciò non basta, e rimangono ancora prioritari interventi a favore dell’occupazione, della scuola e nel campo della tassazione. È questa, in estrema sintesi, la valutazione che emerge all’interno del rapporto Going for Growth, in cui l’Ocse esprime sì apprezzamenti per il Paese e per l’impegno profuso nelle riforme strutturali, ma – nel contempo – spinge affinchè si possano rafforzare le variabili a sostegno dello sviluppo dell’economia. Continue reading

Troppi bambini obesi in Italia? Ecco i numeri aggiornati

Published by:

obeso

Secondo quanto afferma una recente analisi di Altroconsumo, il 20,9% dei bambini italiani sarebbe in sovrappeso, mentre il 9,8% sarebbe obeso. Eppure, pare che i loro genitori continuino a non accorgersene, visto e considerato che la percentuale di genitori che effettivamente si rende conto dello stato di sovrappeso del bimbo è del solo 17%. Insomma, a trarre spunto dalla valutazione di Altroconsumo, sembrerebbe che anche in Italia (lo stesso avviene da tempo in altri Paesi), l’alimentazione dei bambini stia producendo una crescita del peso medio, con ciò che ne consegue sul loro benessere di breve, medio e lungo termine: tuttavia, probabilmente anche in virtù del fatto che da troppo poco tempo ci si preoccupa della corretta alimentazione dei bimbi, i genitori continuano a trascurare il tema in oggetto. Continue reading